5 errori CRM in azienda

5 errori da evitare quando introduci un CRM in azienda

Indice dei contenuti

Sono sempre di più le imprese che decidono di adottare un software CRM (Customer Relationship Manager) per la gestione commerciale dei clienti e dei flussi di lavoro.

Questo tipo di strumento è fondamentale per la crescita, e proprio per questo occorre sceglierlo con accuratezza, tenendo conto delle singole esigenze aziendali. Anche tu vuoi introdurre un CRM in azienda? Non sottovalutare nessun aspetto. Scopri subito quali sono i 5 errori da evitare al momento della scelta.

CRM aziendale: cosa fare prima di adottarne uno

Il processo che precede l’introduzione di un CRM in azienda è cruciale per quanto riguarda i meccanismi che può scatenare tra i dipendenti. Non dobbiamo mai dimenticare, infatti, che chi utilizzerà questo nuovo sistema di gestione saranno proprio i venditori e a loro è necessario dare la maggior attenzione. Per non incappare nei soliti errori di inserimento che possono poi portare ad una reazione a catena e compromettere tutti i benefici del CRM, ti consigliamo di evitare questi 5 errori.

1. Usare il CRM come un semplice software gestionale

Spesso il CRM è visto dagli operatori come un semplice gestionale o un archivio per registrare i nomi dei clienti. Niente di più sbagliato!

Un CRM aziendale è un sistema complesso ricco di funzionalità e opzioni. Perciò è necessario impostare una strategia mirata, usare il software per raggiungere gli obiettivi prefissati. Non pensare che i risultati arriveranno automaticamente, pochi giorni dopo aver introdotto il software nella tua impresa.

La strada da fare è lunga: lavora prima su una strategia, e poi impegnati per garantire a tutto il tuo team una formazione adeguata per usare il programma.

2. Non coinvolgere i venditori

Un altro errore molto comune quando si adotta un nuovo CRM in azienda è quello di imporre la propria decisione ai dipendenti, pensando sia la soluzione migliore per le dinamiche interne. Anche se hai scelto un CRM tra i migliori sul mercato, apparentemente perfetto per la tua impresa, non dimenticarti che chi lo utilizzerà saranno proprio i venditori. È necessario, quindi, che tu li coinvolga attivamente fin dai primi momenti della scelta. Chiedi la loro opinione, fai fare dei test preventivi. Inoltre, crea dei percorsi condivisi in cui tutti i dipendenti  potranno fare vari test ed esprimere le proprie necessità e opinioni.

3. Non inserire percorsi di formazione

Non sottovalutare mai l’importanza della formazione quando si tratta di introdurre un nuovo CRM in azienda! Questo è un errore molto comune che viene fatto dalle imprese in quanto si desidera ridurre al minimo i costi dopo l’investimento fatto per la nuova tecnologia. Purtroppo, questo comportamento può compromettere il buon funzionamento della strategia e quindi “sabotare” quella che è la crescita potenziale dell’azienda.

Sfrutta le potenzialità del tuo nuovo CRM dedicando delle giornate di training per gli operatori di vendita: saranno autonomi sin da subito e non incapperanno in errori di inserimento e problemi vari di inesperienza.

introdurre crm in azienda

4. Non prendere in considerazione l’inserimento dei clienti

Un errore frequente da parte dei venditori è non prendere immediatamente nota di tutti i dati appena se ne ha l’occasione. Una volta conclusa una telefonata, o dopo uno scambio di e-mail è fondamentale annotarsi tutte le informazioni sul cliente e non rimandare tale processo. Tante utili informazioni potrebbero perdersi!

I CRM dispongono di schede anagrafiche da completare per ogni cliente, potenziale o effettivo. Perciò gli operatori possono annotare tutti i dati interessanti durante la conversazione. Molti programmi avviano automaticamente l’inserimento dei dati, per esempio possono collegare l’IP di un utente a diverse azioni fatte all’interno del sito aziendale, oppure registrare la sua email o il numero di telefono nella scheda anagrafica.

Ma non tutti i CRM offrono questa opportunità. Perciò assicurati che quello che scegli ce l’abbia.

5. Scegliere un CRM non ottimizzato per mobile

Tutte le figure commerciali presenti in azienda si contraddistinguono per la flessibilità e mobilità delle loro mansioni: parlano al telefono, incontrano i clienti, fanno meeting interni, inviano mail e SMS. Spesso non passano tutta la loro giornata di fronte al pc, ecco perchè diventa fondamentale scegliere un CRM aziendale che sia utilizzabile anche da dispositivo mobile, dotato di un’interfaccia minimale e intuitiva.

Ecco, ora che hai visto quali sono i 5 errori più comuni legati all’introduzione di un nuovo CRM in azienda, hai le idee più chiare. Non è vero? Il nostro team è pronto a darti una consulenza personalizzata e presentarti una SOLUZIONE PERSONALIZZATA per la tua impresa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

richiedi una demo gratuita

In pochi minuti ti metteremo a disposizione una versione completa.